Categoria: Sociale

Si nota all’imbrunire (solitudine da paese spopolato)

Va in scena, fino a domenica 3 novembre, al teatro Morlacchi di Perugia lo spettacolo che ha già riscosso un grandissimo successo allo scorso Festival di Spoleto. “La vita si può capire solo all’indietro, ma si vive in avanti.” SØREN KIERKEGAARD Dopo essere stato acclamato in tutta Italia approda a Perugia, ad inaugurare la stagione 2019/2020 – nonché lo…

Di Matteo Pasquinelli 02/11/2019 0

Stefano De Sando, il doppiaggio e la passione politica: “Irishman? Credo sia paragonabile a Il Padrino per la bellezza del prodotto”

di Eulalia Cambria Stefano De Sando è la voce italiana di Robert De Niro dal 2001. Tra i personaggi che ha doppiato ci sono i protagonisti di celebri serie televisive come Breaking Bad e I Soprano. A sorpresa lo incontriamo a Perugia durante la chiusura della campagna per le elezioni regionali in Umbria del Partito…

Di Aurora Admin 26/10/2019 0

Bentornato 2009!

Di Marco Piccinelli Siamo al 13 aprile 2009, ad un anno dalla vincita elettorale alle politiche di Berlusconi con il Popolo della Libertà in alleanza con la Lega Nord (8,30%) e il Movimento per le Autonomie (1,13%). Il Partito Democratico si dà sui dentil’allora declamata vocazione maggioritaria, Antonio Di Pietro e la sua Italia dei Valori…

Di Aurora Admin 18/04/2019 Off

Soyalism – intervista al regista Stefano Liberti

È stato proiettato venerdì 29 marzo al cinema Sala Pegasus Soyalism, l’ultimo docu-film dei registi Stefano Liberti & Enrico Parenti. Su invito del Co-working di Spoleto era presente in sala il regista che ha concesso una breve intervista all’Associazione Aurora. In un mondo sempre più sovrappopolato e in preda ai cambiamenti climatici, il controllo della…

Di Matteo Pasquinelli 30/03/2019 Off

Achille Lauro e noi

Di Marco Piccinelli Tutti conoscono la celebre canzone Come potete giudicar dei Nomadi, resa ancor più famosa dal particolare timbro vocale di Augusto Daolio: «ma se vi fermaste a guardar con noi a parlar v’accorgereste certo che non abbiamo fatto male mai». Poche parole ma dense di significato in una canzone che si traduceva davvero…

Di Aurora Admin 27/03/2019 Off

Tendenza a dragare

Forse il problema è solo mio, forse sono un inguaribile pensatore, forse non è opportuno cercare infiniti pretesti per infiniti pensieri. Eppure, non sarò il solo – mi correggo – eppure, non voglio sentirmi il solo; evito di pensare di essere l’unico che ha bisogno di bucare, scavare, dragare il terreno del presente, in cerca…

Di Andrea Detoma 15/03/2019 Off

Santiago. Italia

Il golpe contro Allende è notoriamente una delle mitologie degli anni Settanta, vicenda entro cui trovano spazio tutte le narrazioni edificanti della sinistra popolare dell’epoca. Dopo essersi allontanato dalle dispute politiche – ritagliandosi e poi rifiutando il ruolo di grillo parlante dell’incontro tra Dc e Magistratura (i girotondi, Micromega, in seguito il Pd) – Moretti…

Di Aurora Admin 06/02/2019 Off

Il “Pueblo” di Ascanio Celestini vive la nostra medesima condizione umana

Al teatro Torti di Bevagna è andata in scena la seconda parte della trilogia dell’autore iniziata con Laika Ascanio Celestini non perde l’occasione di mostrare la sua grande capacità di guitto, di difensore delle masse deboli e reiette, ai margini di una società spietata e diretta ineluttabilmente verso un baratro privo di qualsiasi valore umano.…

Di Matteo Pasquinelli 14/01/2019 Off

Orban, quel «liberale, europeista, anticomunista» che piaceva a liberali e radicali italiani

Di Marco Piccinelli L’ascolto di Radio radicale fornisce (almeno a chi scrive) numerosissimi stimoli per dibattiti e riflessioni riguardo quello che pensa un’area politica e culturale sideralmente distante dalla propria. È un modo per corroborare le proprie credenze a partire da alcune che si ritengono lontane, distanti, fallaci. Ho iniziato ad ascoltarla una mattina di…

Di Aurora Admin 06/01/2019 Off

Scrivere è lecito, approfondire è diabolico

Un fantasma si aggira per  l’Italia: quello della demonizzazione e criminalizzazione del comunismo. Nonché della sua citazione a sproposito per far passare un messaggio del tutto distorto a chi legge o ascolta. Di Marco Piccinelli La Stampa  «[…] A furia di gridare al fascismo abbiamo trascurato quella romantica vena stalinista [del Governo]»,  lo scrive, alla…

Di Aurora Admin 21/12/2018 Off